News

<< <  Pagina 48 di 49  > >>

gen 27, 2005
Categoria: Laboratori
Inserito da: giovanni

E' BELLO QUANDO CAMMINI AL BUIO E CERCHI DOVE DEVI ANDARE

a cura di Ivan Krasnik

Fonte: www.ilcavallobianco.it

gen 27, 2005
Categoria: Laboratori
Inserito da: giovanni

SPESSO L'URLO E' UN ETERNO SILENZIO CHE NON TI FA PIU' RESPIRARE

a cura di Antonella Zucca

Fonte: www.ilcavallobianco.it

Contatti
Cooperativa Matrioska
Via Francesco Valesio, 28
Roma

Siete qui: Home

Home

Convegno-Spettacolo

ATTRAVERSO LO SPECCHIO

percorsi – incontri – scambi

connessioni – contaminazioni – coesioni

 

solo per una sera

su un palcoscenico teatrale

la trasmissione TV cult degli ultimi anni

 

40 anni dopo Basaglia
tutti siamo inutili

ma tutti siamo indispensabili

 

ipotesi di inclusione sociale, culturale e lavorativa

nella reciprocità delle diversità

 

Teatro San Gaspare

Roma, Via Tor Caldara 23
(Metro Arco di Travertino)

 

Mercoledì 3 Ottobre 2018

dalle ore 20 alle ore 23

 

promosso da

Cooperativa Sociale Integrata MATRIOSKA

nell'ambito del progetto“PINOCCHIO ATTRAVERSO LO SPECCHIO”

con il finanziamento della Direzione Generale del Cinema - MiBAC

 

in collaborazione con

Associazione Volontari IL CAVALLO BIANCO

Cooperativa Sociale Integrata TANDEM

 

con il supporto

Ambasciata Italiana in Bielorussia

per l’organizzazione della trasferta del gruppo di giovani bielorussi con disabilità

 

con il patrocinio

Roma Capitale – Gabinetto della Sindaca

 

con la partecipazione di

Cattedra Arti elettroniche e digitali
Cattedra Estetiche e linguaggi del teatro contemporaneo
Facoltà di Lettere e Filosofia - Università “La Sapienza” di Roma
DASS –Dipartimento di Storia dell'Arte e dello Spettacolo

Università Internazionale per la Pace – Roma Onlus

Ce.R.I.P.A. Onlus - Centro Ricerche e Interventi in Psicologia Applicata

Associazione di promozione sociale ASSOMOLDAVE

Associazione Musicale Stefano Mhanna

Parrocchia S. Gaspare Del Bufalo – Roma

 

Il Convegno-Spettacolo si svolgerà presso il Teatro San Gaspare di Roma (199 posti – a 200 metri dalla Metro Arco Travertino), uno spazio annesso alla Parrocchia, complesso che fu costruito su progetto dell'architetto Pier Luigi Nervi tra il 1976 ed il 1981, accessibile anche a persone su sedia a ruote.

Il Teatro è stato affidato da qualche mese in gestione alla Cooperativa Matrioska, sulla base di un progetto di inclusione sociale, culturale e lavorativa dei soci lavoratori bielorussi, orfani e con disabilità psichica, che stanno trasformando uno spazio lasciato da tempo al degrado in un luogo di aggregazione per un Territorio, collocato nel quadrante di Roma Est, caratterizzato dall’attraversamento quotidiano di persone di diverse etnie e dalla vicinanza di campi Rom.
Nel piccolo Teatro San Gaspare (da poco ripulito e riavviato come sperimentazione di “laboratorio permanente delle diversità sul territorio”), sul grande schermo si sono alternati per dieci giorni i classici del Neorealismo italiano con le “produzioni dal basso” surrealiste ed oniriche dei giovani bielorussi con disabilità della Cooperativa Matrioska, film presentati e commentati da tutti coloro che sono spesso e volentieri messi ai margini del “fare cultura”.
L'iniziativa si inserisce nel solco della ricorrenza dei 40 anni della Legge 180 sulla chiusura dei Manicomi. La grande rivoluzione di Franco Basaglia impernia la de-istituzionalizzazione, l'autodeterminazione del singolo individuo e il superamento delle barriere culturali su specifici percorsi di autoimprenditorialità sociale, costruzione di reti e consolidamento di Comunità.

La manifestazione costituisce una delle tappe del progetto annuale “Pinocchio attraverso lo specchio”, realizzato dalla Cooperativa Matrioska, con il contributo della Direzione Generale del Cinemadel MiBAC Ministero Beni e Attività Culturali.
Il progetto narra il viaggio di un anno dalla Bielorussia all’Italia.
Pinocchio è il simbolo dell’eroe discriminato, che picarescamente percorre mondi diversi, né buono, né cattivo, ma tanto simile ai giovani bielorussi protagonisti del progetto: orfano, con un padre ideale da raggiungere, mentre attraversa le contraddizioni dell’accoglienza. Il tutto rielaborato nelle videoimmagini di giovani stranieri extracomunitari con disabilità, che tentano in Italia di superare più di uno stigma. 

Il Convegno-Spettacolo concludel'accoglienza e l'ospitalità a Roma di un gruppo di 25 giovani provenienti dal villaggio di Begoml in Bielorussia, a 100 km. dalla capitale Minsk.
Si tratta dei ragazzi che l'Associazione Volontari “Il Cavallo Bianco”segue da oltre 20 anni.Si tratta di giovani con disabilità psichica, che, dopo 16 anni di vita in Orfanotrofio, hanno vissuto esperienze di istituzionalizzazione psichiatrica o di strada, senza speranze concrete di futuro e situazioni di discriminazione e di emarginazione.
Si tratta di giovani dai 25 ai 39 anni, che stanno cercando di realizzare i sogni e le aspettative di un qualunque giovane in qualunque parte del mondo: una famiglia con dei figli, un lavoro stabile e continuativo, una casa tutta loro. Ciò si scontra però con la difficile situazione bielorussa, per cui la crisi mondiale si abbatte più violentemente su questi giovani, che vivono in situazioni di povertà e disagio, alleviato dagli interventi umanitari dell'Associazione.

Il soggiorno in Italia è stata l'occasione per un periodo di risanamento dal punto di vista della salute, di riparo rispetto al gelo e alla fame del periodo stagionale, di serenità rispetto alle difficoltà della vita quotidiana nel loro villaggio di campagna, di calore umano e di scambio con giovani italiani, anche attraverso la proposta di una intera rassegna cinematografica, che è culminata in un emozionante happening teatrale e di videoinstallazioni lo scorso 29 settembre, sempre al Teatro San Gaspare.

  

Sul palcoscenico

Angelo Righetti
psichiatra, collaboratore di Franco Basaglia, esperto OMS Organizzazione Mondiale Sanità

Alfredo Ferrante
Presidente Comitato Disabilità del Consiglio d'Europa

Andrea Venuto
Disability Manager Roma Capitale

Gianni Cara
Presidente Università Internazionale per la Pace – Roma Onlus

Rosario Di Sauro
Presidente Ceripa onlus, direttore Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicodinamica Ceripa

Stefania Bertiè
Psicologa Ceripa onlus

Roberto Romeo
Presidente ANGLAT Associazione Nazionale Guida Legislazioni Andicappati Trasporti

Don Domenico D'Alia
Parroco Parrocchia S. Gaspare Del Bufalo

Tatiana Noigalic
Presidente Associazione di promozione sociale AssoMoldave

 

suonano dal vivo

il gruppo emergente della scena romana INVERSO

il grande violinista Stefano Mhanna

con la partecipazione straordinaria di

Il circo in valigia di Pierluigi Capone

 

con i video e le testimonianze dal vivo dei giovani bielorussi

progetto di cooperazione transnazionale decentrata
Pinocchio – Casa delle Arti e dei Mestieri per adolescenti con disabilità psichica”

 .. e molti altriancora

conduce la serata

Giovanni Sansone
con la collaborazione di Mascia Kachan, Sebastiano Alfei e Stefano Nicolò Amati

________________________________________________________________

V edizione Festival Teatrale
"Attraverso lo Specchio 2018"

(Begoml, 1-2-3 giugno 2018)

Il giornale locale della Provincia di Dokshitsy ne parla abbondantemente e con grande entusiasmo
un articolo del 5 giugno 2018.... da leggere tutto d'un fiato!!!

 

http://www.dokshitsy.by/2018/06/v-begomlskoj-shkole-internat-sostoyalsya-festival-zazerkale-2018/

 

 

ANTEPRIMA film documentario

PINOCCHIO NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE

venerdì 29 dicembre 2017

ore 20

Teatro San Gaspare
Roma, Via Tor Caldara 23
a duecento metri
Metro Arco di Travertino

INGRESSO LIBERO

una proposta di

Cooperativa Sociale Integrata MATRIOSKA

 

INFO: matrioska20102011@libero.it

Il film documentario costitusce il momento finale e la sintesi di un percorso di animazione interculturale, che ha visto protagonisti i soci lavoratori della Cooperativa Sociale Integrata MATRIOSKA, giovani e meno giovani, italiani e bielorussi, con e senza disabilità…. per un anno, dalla Bielorussia ai territori delle varie province del Lazio.

Si tratta di un viaggio dalla Bielorussia all'Italia, dal Festival teatrale all'Internato di Begoml fino agli studi televisivi di Gold Tv, passando per tante Comunità e Territori, volti e persone... alla ricerca dell'inclusione "possibile"...

Un viaggio che si snoda attraverso i racconti della gente comune, le testimonianze sulle esperienze di guerra, un caleidoscopio di bellezze naturali e archeologiche, le feste paesane….. e di tanti luoghi altri dove si progetta e si sperimentano percorsi di inclusione sociale, culturale e lavorativa, a partire dalla specifica diversità di ciascuna persona coinvolta, non malgrado le proprie difficoltà, ma valorizzando le competenze e le capacità di ciascuno.

Il percorso progettuale ha avuto come principali finalità quello di affermare un modello di ecosistema di comunicazione sociale, che, a partire dalla ideazione e gestione di persone “fragili” inserite in cooperative sociali o altre forme di intrapresa sociale in rete, utilizzando tecniche e strumenti di animazione interculturale e mezzi di comunicazione dimassa/nuove tecnologie(cinema, audiovisivo, televisione e Internet), proponga un'organizzazione della comunicazione a partire dal basso, che si caratterizzi per:

Nuovi contenuti
un nuovo modo di vedere la persona con disabilità o la persona straniera immigrata extracomunitaria, a partire anche dal suo disagio “psichiatrico” e/o da una conclamata invalidità, non solo come “oggetto di cure e di assistenza”, ma come persona che ha un suo mondo da poter comunicare all’esterno, come persona che non solo è in grado di lavorare e di svolgere mansioni, ma di essere coagulatore di energie positive (sul piano dei valori di solidarietà, che innescano motivazioni, impegno sociale, volontariato), in grado di evolvere nelle situazioni più mature in veri e propri processi di iniziativa economica attraverso l’impresa sociale

Nuove competenze
nel campo della comunicazione sociale acquisita on the job nell'esperienza pratica progettuale

Nuove partnership
creazione di rete tra media televisivi, cooperative sociali, associazioni delle persone con disabilità, Enti pubblici, Comunità locali

 

Il progetto – nel suo complesso - ha cercato di promuovere una nuova cultura della disabilità e della diversità, che non consideri la disabilità (e la differenza) solo come mancanza o privazione, ma piuttosto come condizione che spinge l’individuo a superare la limitazione e le barriere, sviluppando le proprie risorse, dando quindi pari opportunità di partecipazione a ciascuna persona umana.

_____________________________________

ATTRAVERSO LO SPECCHIO
Speciale Pinocchio nel Paese delle Meraviglie

LA NUOVA TELEVISIONE

è RICOMINCIATA.....
NON MANCATE ALL'APPUNTAMENTO!!!

Domenica 2Novembre 2017
alle ore 21.00
su Lazio Tv
(canale 12 digitale terrestre)

 

in replica

Lunedì 27 Novembre 2017
alle ore 10.30

Sabato 2 Dicembre 2017
su Roma Ch. 71
(canale 71 digitale terrestre)

per sempre su
https://www.youtube.com/user/cooperativamatrioska
playlist "Attraverso lo specchio 2016"- dove ci sono 17 video
playlist "Attraverso lo specchio 2015" - dove ci sono 102 video
playlist "Attraverso lo specchio 2014" -dove ci sono33 video
playlist"Attraverso lo specchio - Matrioska Tv" - dove ci sono 97 video

un programma proposto
dalla
Cooperativa Sociale Integrata “Matrioska”

in collaborazione con
Associazione Volontari “Il Cavallo Bianco”
Cooperativa Sociale Integrata “Tandem”

Dopo 4 fortunate stagioni, a grande richiesta torna
”Attraverso lo specchio”

il primo varietà sociale della storia della televisione italiana

 

Eroi moderni, personaggi un po' stralunati, carte di mazzi diversi mescolate insieme, filosofi senza etica e sacerdoti di antichi riti... attraverseranno ancora una volta lo Specchio– reale e virtuale - della memoria, dei pregiudizi e dei luoghi comuni... per proporre alla Comunità un modo alternativo di stare al mondo, finalmente senza le maschere teatrali della quotidianità attuale

Dopo 50 puntate, oltre 70 ore di trasmissione, più di 140 repliche, oltre 200 ospiti e 90 cantanti solisti, gruppi musicali e teatranti ritorna la trasmissione cult interamente sognata, preparata ed animata da giovani e meno giovani, italiani e bielorussi, con e senza disabilità e disagio sociale.

 

Le prime puntate del nuovo ciclo - nel 2017 - accompagneranno la conclusione del percorso progettuale"Pinocchio nel Paese delle Meraviglie", un faticoso ed entusiasmante viaggio dalla Bielorussia all'Italia, dal Festival teatrale all'Internato di Begoml fino agli studi televisivi, passando per tante Comunità e Territori, volti e persone... alla ricerca dell'inclusione "possibile"...


MERCOLEDÌ 26 NOVEMBRE 2017

RACCONTARE E RACCONTARSI
la Storia e le Storie della gente comune
tra memoria, percorsi di impresa sociale e alterità

IN STUDIO

- Dario D'Ambrosi, Autore, attore e regista teatrale/cinematografico, fondatore del Teatro Patologico

 

in collegamento telefonico:

- da Milano

Umberto Lucarelli, scrittore, regista teatrale e cinematografico

- da Strasburgo

Alfredo Ferrante, Presidente Comitato per i diritti delle persone con disabilità del Consiglio d'Europa

 

Dal vivo suonano e cantano il gruppo INVERSO, in versione acustica

Tra nuove e vecchie rubriche:

- il Meteo dell'eccentrico Colonnello Sergei Maksimau con la sua collaboratrice Olga Tsikamirava


Conducono in studio:

Giovanni Sansone – Francesca Tulli – Mascia Kachan e Sebastiano Alfei


Per ulteriori approfondimenti, si può seguire l'evoluzione del percorso su:

www.ilcavallobianco.it
www.coop-matrioska.it
www.youtube.com/cooperativamatrioska

 

 

premiazione

 

http://www.dokshitsy.by/2017/05/festival-teatralnogo-iskusstva-zazerkale-2017-proshyol-v-dokshickom-rajone-foto/nggallery/page/3

 

FESTIVAL TEATRALE "ATTRAVERSO LO SPECCHIO 2017"
progetto "Pinocchio nel paese delle me