News

Pagina 1 di 44  > >>

ago 23, 2017
Categoria: Tutti in Campo
Inserito da: giovanni
mar 17, 2016
Categoria: Recensioni
Inserito da: giovanni

Recensione della cinquantesima ed ultima puntata di “Attraverso lo Specchio”, trittico “Speciale Bielorussia”, un completamento

a cura di Antonio De Honestis

 

Sansone & co. si congedano dal loro pubblico con quest’ultima puntata di “Attraverso lo Specchio”, andata in onda ieri sera su Lazio TV, sulle note malinconiche del capolavoro della musica italiana “Volare”, una serata che ha visto gli amati ospiti dalla Bielorussia emozionati cantare le nostre canzoni, per un dialogo tra le nostre culture che abbatte ogni muro, la testimonianza di un’integrazione possibile che passa “Attraverso lo Specchio”.

Contatti
Cooperativa Matrioska
Via Francesco Valesio, 28
Roma

Siete qui: Home

Home

mar 22, 2005

Dall'Orfanotrofio al "Manicomio". Il futuro dei bambini di Begoml


Fonte: www.ilcavallobianco.it

Il dopo-Begoml è duro per molti ragazzi, che, probabilmente, avrebbero bisogno di un distacco meno drastico e pi lento. E' nata, quindi, la necessità di approntare dei percorsi e delle iniziative, per favorire gradualmente la piena e consapevole integrazione lavorativa e sociale dei ragazzi di Begoml, fino al raggiungimento dell'autonomia personale ed all'acquisizione di uno status adeguato.

Categoria: I Bambini di Begoml
Inserito da: giovanni

La situazione è molto difficile, basti pensare che ogni anno un consistente numero dei bambini oligofrenici di Begoml viene sottoposto a visita di controllo da parte della Autorità sanitarie bielorusse e che una parte di essi viene trasferito in Istituzioni totali, in cui probabile è la reclusione a vita.

L'esperienza di oltre dieci dell'Associazione Volontari "Il Cavallo Bianco" e di oltre venti anni di molti soci nel settore dell'handicap, dell'intervento sociale e della riabilitazione di persone con gravi disabilità ci porta ad affermare che la valutazione socio-sanitaria operata in Bielorussia aderisce a standard di esclusione sociale e non tiene conto, come avviene in Italia da circa trenta anni, delle residue capacità del singolo soggetto disabile. In tal modo, come avviene anche in altri Paesi europei, viene rafforzata la logica della istituzionalizzazione totale dell'individuo fin dalla più tenera età, senza lavorare per lo sviluppo dell'integrazione sociale di chi ha maggiori difficoltà.

Per questo motivo, l'Associazione Volontari "Il Cavallo Bianco" ha promosso una serie di iniziative di ospitalità di gruppi di bambini bielorussi dell'Internato di Begoml, finalizzate alla promozione delle potenzialità dei singoli ed all'affermazione del diritto all'integrazione in società di ciascun individuo.

Ci sembra opportuno, prima ancora di approntare una eventuale battaglia sulla deistituzionalizzazione, provare ad approntare strumenti e a trasferire buone prassi, che evitino ulteriori internamenti dei bambini oligofrenici in ospedali a vita. La medesima attività con lo stesso gruppo è stata svolta, con enormi difficoltà logistiche ed economiche, già nel periodo Maggio/Giugno 2002. I risultati inattesi conseguiti rispetto ai percorsi riabilitativi dei bambini bielorussi, le aspettative suscitate nella direzione dell'Orfanotrofio e il coinvolgimento manifestato dalla popolazione del territorio parrocchiale coinvolto hanno portato alla decisione di reiterare l'iniziativa.

L'esperienza di circa otto anni con gli Orfanotrofi bielorussi ci conforta nell'affermare che le Autorità bielorusse tendono a rimandare decisioni drastiche e definitive (quale, ad esempio, l'internamento psichiatrico a vita di bambini di 8/10 anni), lì dove dall'Italia viene manifestato un interesse ed un'attenzione adeguati.

Fonte: www.ilcavallobianco.it