News

Pagina 1 di 49  > >>

ago 23, 2017
Categoria: Tutti in Campo
Inserito da: giovanni
mar 17, 2016
Categoria: Recensioni
Inserito da: giovanni

Recensione della cinquantesima ed ultima puntata di “Attraverso lo Specchio”, trittico “Speciale Bielorussia”, un completamento

a cura di Antonio De Honestis

 

Sansone & co. si congedano dal loro pubblico con quest’ultima puntata di “Attraverso lo Specchio”, andata in onda ieri sera su Lazio TV, sulle note malinconiche del capolavoro della musica italiana “Volare”, una serata che ha visto gli amati ospiti dalla Bielorussia emozionati cantare le nostre canzoni, per un dialogo tra le nostre culture che abbatte ogni muro, la testimonianza di un’integrazione possibile che passa “Attraverso lo Specchio”.

Contatti
Cooperativa Matrioska
Via Francesco Valesio, 28
Roma

Siete qui: Home » Film

Film

gen 10, 2016

FOSFORILLASI


FOSFORILLASI
il film che attraversa 15 anni di Bielorussia e deflagra in Italia nell'esperienza dell'integrazione sociale e culturale di alcuni giovani bielorussi residenti stabilmente a Roma

Scarica il booklet del film in formato pdf  (pdf 1,57 Mb)

Guarda il film sul Youtube 

 

Quasi una recensione ovvero una presentazione ovvero un'anteprima del film
testo a cura di Giovanni Sansone
il regista/coordinatore di una scalmanata banda di cineasti senza né arte né parte... ma con un senso del cinema ormai dimenticato dai più...

MATRIOSKA... fosforillasi

fosforilasi: enzima che catalizza una reazione di fosforilazione
fosforilazione:
reazione intermedia della fermentazione alcolica

Lo stadio intermedio, la zona del passaggio, la soglia.
Liminalità. Il luogo spazio-temporale situato in una posizione intermedia fra due contesti di significato e di azione. Quando la Persona non più quello che era e non ancora quello che sarà.

Categoria: I Bambini di Begoml
Inserito da: giovanni

 

_________guarda lo spot di Maria Grazia Cucinotta ___


Una mattina d'estate sbucano in riva al mare due strani e identici personaggi, che sembrano parlare senza senso, alternando frasi in italiano e in russo..... ma, facendo attenzione ai loro discorsi, si ascolta quasi una sintesi della storia della follia istituzionalizzata..... fino a che i due gemelli bielorussi si convincono ad uscire fuori dalla sabbia (uno ce la vuole fare da solo, l'altro aiutato da alcuni bambini di passaggio).

Uscire fuori equivale a ri-nascere e a ri-appropriarsi di una Storia personale, collettiva e universale dimenticata.
Uscire fuori..... per entrare dentro, tra sogno e realtà, ri-attualizzando (e cos recuperando alla memoria storica e alla coscienza politica) gli incubi della storia pi recente (da Chernobyl alle Torri Gemelle) attraverso installazioni plastiche appositamente realizzate e filmate, ri-trovando i frammenti video-fotografici di un passato cronologicamente vicino, ma che appare lontano anni-luce, in cui i contorni dei luoghi si confondono con i profili di altri luoghi e si delinea e compone una nuova città, quella che appare, di prima mattina, al termine dell'incubo notturno....
Entrare dentro..... come minatori dopo una grande esplosione, accompagnati da archeologi e antropologhi, per cercare di ri-costruire centinaia di viaggi dimenticati e trasformati dal ricordo confuso in altre storie mai accadute....

All'improvviso, appare la Bielorussia, il villaggio di Begoml, un piccolo villaggio agricolo di 3000 abitanti.... ed un Orfanotrofio per bambini oligofrenici...
All'improvviso appare un villaggio della Bielorussia.... ma potrebbe essere qualunque altro piccolo villaggio del mondo, un qualunque altro piccolo villaggio dell'Est d'Europa o del SudAmerica o anche dell'Asia.
Un piccolo villaggio di tradizione agricola, per molto tempo isolato dalle luci dell'Occidente, non abbagliato dalle vetrine delle grandi città; un piccolo villaggio dentro il grande Impero russo, invalicabile agli occhi degli italiani.
Poi un giorno cadde un muro, poi un altro muro, poi un altro ancora e all'improvviso cominciò a girare aria nuova, speranze di futuro e sogni finalmente da realizzare..... ma cominciarono a girare anche correnti d'aria, che portarono con sé nuovi miti di cartapesta, castelli di sabbia e la disgregazione di intere società antiche.

Ma forse quella che appare non é la Bielorussia, ma un luogo altro dalla realtà, quasi un non-luogo, dove vengono portati alla deflagrazione concettuale e visiva tutti i discorsi sulla de-istituzionalizzazione psichiatrica, sui percorsi di autonomia e autodeterminazione delle persone con disabilità, sulla cooperazione sociale..... fino a defraudare del Potere un Dio, che ogni tanto si manifesta con buoni consigli, sagge regole e dotte prescrizioni. E stavolta non c'é solo il Re nudo, ma anche il Dio nudo.....
I giovani bielorussi che hanno promosso questa iniziativa cinematografica rimettono in discussione non solo le Politiche Sociali dei partiti, ma anche la saggezza di tutti gli esperti che si agitano intorno a loro: volontari, psichiatri, cooperatori sociali, educatori....

Il film è stato immaginato, disegnato, creato, fotografato, ripreso e montato, a volte magnificamente, a volte alla meno-peggio (secondo l'umore dei giorni) da tutti quei bambini, ex ospiti dell'Orfanotrofio di Begoml, ormai adulti, che vivono nelle quattro Case del progetto "Pinocchio - Casa delle Arti e dei Mestieri per adolescenti con disabilità psichica" (promosso e gestito dall'Associazione Volontari "Il Cavallo Bianco" di Roma), tutti residenti in Bielorussia. Giovani che stanno tentando la difficile avventura dell'integrazione sociale, culturale e lavorativa, a partire dai propri limiti e dalla valorizzazione della propria diversità.

Il film stato immaginato, disegnato, creato, fotografato, ripreso e montato anche con le incursioni dall'Italia alla Bielorussia all'Italia della Cooperativa Sociale Integrata Matrioska e cioé di alcuni ex bambini dell'Orfanotrofio di Begoml, che oggi in Italia hanno ri-trovato una famiglia e un lavoro.

Con questo film, la Cooperativa Sociale Integrata Matrioska sceglie un modo alquanto originale per presentarsi al Mercato, alla Società, alla Comunità, al Mondo, all'Universo.
Dopo tre anni di formazione e sperimentazione, questo gruppo di scalcinati cooperatori sociali presenta le sue credenziali ed aspira definitivamente ad essere protagonista del proprio progetto di autoimprenditorialità sociale, offrendo competenze e professionalità di qualità, insieme ad una vivace ironia e salace goliardia, ad una Comunità spesso un po' rinunciataria e depressa sul futuro.
Lavorare per costruirsi un reddito, ma anche per la soddisfazione di essere Cittadinanza Attiva e Società Civile, in percorsi di concreta democrazia e partecipazione.

Fosforillasi è il tempo dell'indugio, del so-stare nella liminalità.
Fosforillasi é il tempo da restituire a qualunque persona.... per ri-appropriarsi della propria vita, senza l'imperativo economico del lavorare SUBITO ed a ogni costo....

I giovani bielorussi della Cooperativa Sociale Integrata Matrioska partono alla ricerca dell'Identità.
Cercano, annusano, sono curiosi ed allegri, si fanno Comunità che cerca di contagiare di felicità altre Comunità.... per diventare Comunità, Mondo, Universo delle diversità, in cui finalmente buongiorno vuol dire veramente buongiorno ed un sorriso non nasconde dietro niente, se non un altro sorriso....