News

Pagina 1 di 49  > >>

ago 23, 2017
Categoria: Tutti in Campo
Inserito da: giovanni
mar 17, 2016
Categoria: Recensioni
Inserito da: giovanni

Recensione della cinquantesima ed ultima puntata di “Attraverso lo Specchio”, trittico “Speciale Bielorussia”, un completamento

a cura di Antonio De Honestis

 

Sansone & co. si congedano dal loro pubblico con quest’ultima puntata di “Attraverso lo Specchio”, andata in onda ieri sera su Lazio TV, sulle note malinconiche del capolavoro della musica italiana “Volare”, una serata che ha visto gli amati ospiti dalla Bielorussia emozionati cantare le nostre canzoni, per un dialogo tra le nostre culture che abbatte ogni muro, la testimonianza di un’integrazione possibile che passa “Attraverso lo Specchio”.

Contatti
Cooperativa Matrioska
Via Francesco Valesio, 28
Roma

Siete qui: Home

Home

set 6, 2010

I BAMBINI DI GROZNY Ospitalità e accoglienza a Roma dal 6 al 16 Settembre 2010


Un'iniziativa dell'Organizzazione di Volontariato Mondo in Cammino
con la partecipazione di:
- Associazione Volontari "Il Cavallo Bianco" progetto "Tutti in campo per una citt multiculturale"
- Cooperativa Sociale Integrata "Matrioska" progetto "Centro-Servizi Matrioska Laboratorio permanente delle diversit sul territorio" - Regione Lazio LR 24/96
- Polisportiva De Rossi

Categoria: Teatro e dintorni
Inserito da: giovanni

______________________________________________________________________________

Anche quest'anno l'Associazione Volontari "Il Cavallo Bianco" (in collaborazione con la Cooperativa Sociale Integrata "Matrioska" - progetto "Centro-Servizi MATRIOSKA - Laboratorio permanente delle diversit sul territorio" - Regione Lazio LR 24/96) ospita per dieci giorni i bambini del Caucaso, una iniziativa dell'OdV "Mondo in cammino" per spargere semi di pace in una zona del mondo devastata da guerre secolari fratricide e dalla coltivazione dell'odio fin dalla pi tenera et.

Per un mese, un gruppo di bambini vivranno in Italia nell'atmosfera di calda accoglienza delle famiglie italiane, giocheranno con coetanei italiani che mai hanno visto sparare ed esplodere bombe, sperimenteranno la convivenza delle diversit e la racconteranno ai propri genitori al ritorno a casa.

I BAMBINI DI GROZNY sono in Italia dal 28 agosto 2010 e ripartiranno per la Cecenia a fine Settembre.
A Roma, sono ospitati ed accolti da Luned 6 Settembre a Gioved 16 Settembre 2010.
I primi giorni di soggiorno romano sar caratterizzato da giornate presso il Centro Estivo della Polisportiva De Rossi, che generosamente ha messo a disposizione i propri spazi e i propri operatori, per favorire l'integrazione con i bambini italiani che frequentano il Centro Estivo.
E poi... giornate al mare, visite guidate per Roma... e vita di famiglia (grazie alla disponibilit di un gruppo di famiglie italiane legate alla Parrocchia Cristo Re).

_______________________________________________

I BAMBINI DI GROZNY

MAGOMED, 15/03/97. Durante la seconda guerra la famiglia del bambino non pot lasciare la repubblica e furono obbligati a rimanere nella citt in preda alla guerra, costantemente sottoposta a bombardamenti e sparatorie. Alla fine del 1999 la nonna del bambino venne uccisa da armati ossetini. Era successo che, vedendo che stavano sparando alla famiglia dei vicini ingusci, era corsa in loro aiuto. La famiglia non aveva potuto dare sepoltura alla parente uccisa ed il cadavere era rimasto adagiato per 21 giorni nel loro bagno. Questo fatto, unitamente alla difficolt a lasciare la Cecenia sottoposta ad incessanti bombardamenti, hanno causato un forte effetto psicologico nel bambino. Secondo quanto afferma la mamma, a tuttora egli ricorda la propria nonna, nonostante fosse molto piccolo quando successe lepisodio.

MAGOMED, 07/02/99. Durante la seconda guerra cecena, la famiglia del bambino viveva nella repubblica. Molte volte si trovata sotto il fuoco delle armi. Il costante pericolo di vita e la paura si sono riflettuti molto fortemente nella psiche del bambino: ha ricevuto pesanti traumi psicologici. Ha frequentato corsi di riabilitazione a Mosca. Nellestate 2007 e 2008 ha frequentato i corsi presso il centro riabilitativo dellorganizzazione Salviamo la generazione.

SAID MAGOMED, 16/09/00, orfano di padre. Il padre del bambino morto durante operazioni belliche nel 2000. Said Magomed sotto tutela materna.

ADAM, 28/09/98, invalido. Il bambino dalla nascita soffre di ipertensione endocranica ed sotto osservazione medica. A causa di ci tormentato da frequenti mal do testa. Per via della pressione, tre anni fa ha incominciato a guastarsi la vista. Vede le cose con una angolatura non corretta. Ogni 6 mesi fa delle cure per aumentare lemoglobina. Attualmente prende medicine per il mal di testa.

DIANA, 25/03/97, invalida.
Una gamba di Diana sta crescendo peggio dellaltra e per questo la ragazza zoppica. Le hanno gi fatto alcune operazioni per correggere il difetto, ma i problemi sono rimasti e sono necessarie altre operazioni. Aisa, la madre della ragazza, cresce la figlia da sola, senza laiuto dellex marito.

ALAN, 24/09/99, orfano di madre. La madre del bambino morta nel 2006. Il padre lo cresce in una famiglia con molti bambini. La situazione sociale della famiglia difficile.

Ulteriori informazioni sul Sito Internet di MONDO IN CAMMINO: www.mondoincammino.org