News

Pagina 1 di 49  > >>

ago 23, 2017
Categoria: Tutti in Campo
Inserito da: giovanni
mar 17, 2016
Categoria: Recensioni
Inserito da: giovanni

Recensione della cinquantesima ed ultima puntata di “Attraverso lo Specchio”, trittico “Speciale Bielorussia”, un completamento

a cura di Antonio De Honestis

 

Sansone & co. si congedano dal loro pubblico con quest’ultima puntata di “Attraverso lo Specchio”, andata in onda ieri sera su Lazio TV, sulle note malinconiche del capolavoro della musica italiana “Volare”, una serata che ha visto gli amati ospiti dalla Bielorussia emozionati cantare le nostre canzoni, per un dialogo tra le nostre culture che abbatte ogni muro, la testimonianza di un’integrazione possibile che passa “Attraverso lo Specchio”.

Contatti
Cooperativa Matrioska
Via Francesco Valesio, 28
Roma

Siete qui: Home

Home

mar 7, 2007

E FINALMENTE QUEL GIORNO TANTO ATTESO ARRIVO' ...


Ripensando alla mia infanzia, mi dispiaceva molto di lasciare il mio Paese per trasferirmi a Roma. Qui pensavo di trovare quella armonia che avevo trovato al mio Paese, forse qui molto diverso perchè è piena di tanta gente e pieno di tanta Gioventù, più di quella del mio Paese.

a cura di Sebastiano Alfei

Categoria: Laboratori
Inserito da: giovanni

GEPPETTO:

Buongiorno, mi chiamo Geppetto.
Sono nato il 18.2.58 in un Piccolo Paese che si chiama Castelnuovo di farfa - Rieti.
Nella mia infanzia, non avendo i Genitori, l'ho vissuta tra colleggio e la scuola.
Nella mia vita ho cercato di fare qualcosa, di trovare un lavoro, ma non ce ne erano. L'unica cosa che dovevo fare era una mia idea di fare qualche lavoro per vivere e mi sono deciso di fare il falegname e di costruire un Burattino di nome Pinocchio. Era la mia Passione e per guadagnare qualche soldo mi divertivo molto.
Un giorno decisi di trasferirmi a Roma in cerca di un lavoro, che mi dasse la Gioia di guadagnare uno stipendio per vivere. E finalmente quel Giorno tanto atteso arrivò: trovai la Gioia più bella della mia vita, quella di essere entrato al Comune di Roma come usciere. E a dire la Verità mi piace perchè ho finalmente la Gioia di vedere uno stipendio anche per un avvenire. Con i miei colleghi vado d'accordo perchè sono Persone Simpatiche.

IL COLLEGGIO
Quando ero in colleggio mi ci trovavo bene, perchè avevo conosciuto altri Bambini come me. Più passava il tempo e più diventavo più grande.
Come passavo le giornate: giocavo con loro a nascondino, facevamo un circolo grande, uno rimaneva fuori, dava una Botta su una Spalla a l'altro, si correva per vedere chi arrivava prima al suo posto, mi divertivo molto.
Tante volte vedevo i film in televisione e pensavo sempre - chi sa che un giorno anche io potrò fare dei film -
Spesso venivano i miei Parenti a trovarmi, facevo con loro una passeggiata, spesso anche sulla Barca perchè il mio Colleggio si trovava sul lago di Pietilugo. Per me era una Gioia vedere quel lago sempre limpido. Ebbi per la sfortuna di Perdere uno zio tanto Buono, che mi voleva tanto Bene, in un incidente stradale, mentre veniva da me con la Sua moto.
Per Lui ero il Suo Cucciolo e guai a chi mi toccava.
Mi feci tanto coraggio. Però volevo tornare al mio Paese per l'ultima volta e sentivo dentro di me tanta gioia per vedere tanti amici che avevo Lasciato quando andai via.
Un Giorno vorrei tornare lì al mio Paese dove ho vissuto la mia vita. Per Vedere se ci sono ancora amici che avevo Lasciato nella mia infanzia e fare una chiacchierata con loro.
A Pensare una Cosa vorrei rifare tutto quello che avrei fatto da Bambino.

Ripensando alla mia infanzia, mi dispiaceva molto di lasciare il mio Paese per trasferirmi a Roma. Qui pensavo di trovare quella armonia che avevo trovato al mio Paese, forse qui è molto diverso perchè piena di tanta gente e pieno di tanta Gioventù, più di quella del mio Paese.
Venendo qui a Roma, mi dovevo adattare a fare qualcosa e mi decisi di fare Geppetto.
Quando sono arrivato qui a Roma non avrei mai pensato di fare qui le stesse cose che avevo fatto al mio Paese.
Lasciando anche la Parrocchia del mio Paese dove ho vissuto fino a 10 anni.
Poi fu un giorno che trovai una Parrocchia qui a Roma dove sono venuto che avevo 12 anni e anche qui sto vivendo il resto della mia infanzia.
Sono ormai tanti anni che vengo qui e non intendo andarmene. Perchè qui ci sono tanti bravi sacerdoti con cui vado d'accordo, quando un giorno smetterò di fare il falegname me ne ritornerò al mio Paese.
Per godermi la Pensione tranquillo e ripensando a tutto quello che avevo fatto, farò qualche lavoretto di falegnameria. Per non stare fermo senza fare niente, andrò a fare Passeggiate e andrò a trovare i miei cari al cimitero.

Roma per me una città molto Grande e diversa dal mio Paese, il mio Paese era Piccolo con pochi abitanti.
Ora che sono qui a Roma voglio aiutare Persone che anno tanto Bisogno di affetto, ormai sono arrivato appena ai 44 anni. Se continuerò a fare il falegname, anche qui farò lo stesso Geppetto, anche qui costruirò un altro Pinocchio.
Adesso che sono qui, appena ho saputo che facevano il teatro di Pinocchio, mi sono inserito anche qui per fare la Parte di Geppetto e a dire la verità sono tanto contento e di fare del mio meglio. Faccio anche Parte di una associazione Cavallo Bianco dove sto molto bene, perchè conosco tanti amici che mi anno accolto con tanto affetto e io ricambierò con il mio affetto e cercherò di fare altri spettacoli insieme a loro e di rimanere con loro Sempre e di rimanere amico con loro Sempre. Non so se faranno le vacanze, cercherò di fare le vacanze anche io insieme a loro, per divertirmi molto con tanta felicità.